Categorie
Moto

Passaggio proprietà moto: prezzo, documenti e informazioni utili

La compravendita di vicoli usati è un atto quotidiano, che due privati possono gestire in autonomia. In tal caso però ricordate che il passaggio di proprietà moto è una tappa assolutamente obbligatoria. Non è un procedimento complicato, tanto che potrete anche farlo da soli; ma è importante chiudere la pratica nei modi e nei tempi previsti.

Il passaggio di proprietà infatti non ha solo lo scopo i rendere ufficiali gli accordi di compravendita fra due privati, ma quello di chiarire la loro posizione d fronte alla legge. Se avete venuto una moto, e il nuovo proprietario la sta già utilizzando, verificate con accuratezza che i documenti di proprietà siano in regola. Diversamente, in caso di infrazione o, ancor peggio, incidente, di fronte alla legge sarete voi i responsabili, e rischierete di essere coinvolti nelle conseguenze degli errori altrui.

Ecco perché solitamente è il venditore, ovvero il vecchio proprietario ad avere maggior interessere ad effettuare il prima possibile il passaggio di proprietà. Ma anche se siete acquirenti, non prendete la pratica sotto gamba. Si tratta pur sempre di un atto ufficiale, per quanto piuttosto semplice da gestire, che dovrà essere registrato presso uffici pubblici.

Passaggio di proprietà fai da te

Questo è un metodo indubbiamente più economico, ma anche più faticoso. Il costo totale del passaggio si aggira intorno ai 100 euro. La somma è così composta:

  • 32 euro la trascrizione al PRA, il Pubblico registro automobilistico, e l’imposta di bollo
  • 16 euro di aggiornamento della carta di circolazione del veicolo
  • 9 euro da pagare come diritti alla motorizzazione
  • 16 euro per una marca da bollo da affrancare sui documenti
  • 27 euro da versare all’ACI come contributo
  • 1 euro per i diritti di segreteria

Dovete recuperare tutta la documentazione necessaria e fare versamenti e pagamenti necessari. Presentatevi al momento della firma con il vecchio proprietario muniti di tutte le copie. Non è necessaria la presenza di un notaio; è sufficiente che sia presente solo il venditore.

Ricordate che avete 60 giorni di tempo per regolarizzare il passaggio di proprietà; scaduto questo termine, rischiate di incorrere in sanzioni per il ritardo nella presentazione della modulistica.

Consegnate tutta la documentazione all’Ufficio del PRA oppure alla Motorizzazione Civile; è possibile che ci siano anche servizi autorizzati presso gli sportelli comunali.

Il passaggio di proprietà tramite agenzia

Se il fai da te non fa per voi e all’idea di recuperare moduli e pagare bollettini vi sentite persi, potete appoggiarvi a chi segue queste pratiche per professione. Naturalmente il costo è più alto, ma risparmierete tempo e fatica, eliminando il rischio di fare qualche errore causa inesperienza.

Potete rivolgervi a uno degli uffici dell’ACI, oppure chiedere a una agenzia di pratiche auto. Il costo sale a circa 200 euro, dovendo ovviamente pagare anche il lavoro degli impiegati che si occuperanno dei vostri documenti.